Studio dei marcatori della neuroplasticità, nell’invecchiamento sano e patologico

Progetto finanziato dal Ministero della salute nell’ambito del Bando Progetti di Ricerca Giovani Ricercatori – Ricerca Finalizzata 2016 (GR-2011-02349998).

Il progetto è volto ad individuare i meccanismi di disfunzione sinaptica nell’invecchiamento sano e rapportarlo alla malattia di Alzheimer (AD) attraverso un approccio di tipo traslazionale, valutando la neuroplasticità a livello sia di network corticali sia molecolare. A tale scopo, si è proceduto a valutare se l’applicazione di un protocollo di stimolazione cerebrale non invasiva (i.e., stimolazione transcranica a corrente continua-tDCS) possa essere utilizzato per individuare le fasi iniziali del deterioramento della plasticità sinaptica, confrontando marcatori neurofisiologici e misure comportamentali, acquisiti in un gruppo di giovani sani, anziani sani e individui con AD. Inoltre, nostro obiettivo è stato la caratterizzazione degli effetti della tDCS nel modello animale (sano e AD) sottoposto agli stessi protocolli di stimolazione applicata negli esseri umani per indagare i cambiamenti indotti dalla tDCS nell’eccitabilità corticale e nella plasticità sinaptica; identificare i meccanismi molecolari sottostanti tale modificazioni; correlare i cambiamenti osservati nei parametri neurofisiologici con la comparsa di biomarcatori AD e la perdita di memoria che si verificano in diverse fasi della progressione della malattia. Obiettivo finale è individuare dei marcatori neurofisiologici che riflettano lo stato cerebrale dell’invecchiamento sano e patologico.

Comments are closed.